TelelavoroBlogDizionario di Telelavoro

"Telelavoro “Extra Moenia”"

La definizione più semplice spesso data al Telelavoro è di “attività svolta a distanza mediante dei medium tecnologici“.

Il secondo fattore, l’uso di mezzi di comunicazione (e condivisione), tuttavia, insiste sul primo, la distanza, indipendentemente dalla quantità di quest’ultima, rispetto alla quale valgono le ormai storiche osservazioni di Allen sul decadimento delle interazioni.

Si propone, pertanto, una differenziazione fra la situazione di “Telelavoro Extra Moenia“, evidentemente quanto tradizionalmente remotizzata, ed una di “Telelavoro Intra Moenia“, non meno co-localizzata (presso la/e sede/i del datore di lavoro) di quella di “Non Telelavoro“, che banalmente risponde affermativamente alla domanda: cosa fanno le controparti “On Site” di lavoratori “Off Site” se non, de facto, telelavorare anch’esse?

Una migliore consapevolezza delle somiglianze e complementarietà, ad un livello operativo scevro da considerazioni culturali, fra le due situazioni non solo agevolerebbe l’adozione della prima ma farebbe emergere le opportunità di commutabilità (“Remote Friendly“ e “Remote First“) nonché di permutabilità in termini di Business Continuity (e.g. “Forza Lavoro Ibrida“).

Rappresentazione di “flussi telecollaborativi” di tipo “Intra Moenia” (On Site) ed “Extra Moenia” (Off Site)